IPOVISIONE
NOVITÀ PER GLI IPOVEDENTI

Nei giorni 30 settembre e 1 ottobre, si è svolto a Roma il XII° congresso nazionale “LOW VISION ACADEMY” , l’Ottica Binetti era presente attraverso Daniele Binetti.

Tema centrale dell’evento è stato l’effetto della concomitanza del diabete nelle patologie oculari e la riabilitazione del soggetto ipovedente; anche quest’anno hanno partecipato illustri ospiti del calibro del Dott. P.E. Gallenga, noto pioniere della moderna scienza oculistica e il Dott. F. Bandello, il quale oltre a innumerevoli pubblicazioni è attualmente referente delle più importanti riviste scientifiche.

Come già citato si è trattato ampiamente delle nuove tecniche di riabilitazione, le quali, utilizzate sinergicamente agli ausilii visivi di compensazione ed ai filtri fotoselettivi possono migliorare notevolmente la qualità della vita del soggetto ipovedente.

A partire da quest’anno vengono integrati nuovi strumenti di gestione e di supporto come GPS a comando vocale e tablet, che grazie alla facilità di trasporto ed uso si prestano particolarmente all’utilizzo.

L’Ottica Binetti si è già mossa in questa direzione allacciando i contatti con le aziende di sviluppo di hardware e software specifici per i tablet allo scopo di poterli rendere disponibili alla sua utenza al più presto possibile. Al momento la parte software è ad uno stadio avanzato di sviluppo ed entro fine 2011 attendiamo la versione finale; quella hardware ha trovato come valido alleato l’iPad di Apple.

Il GPS a comando vocale specifico per ipovedenti e non vedenti sarà in grado non solo di portarci da un posto all’altro, ma di descrivere le aree più importanti, di ripercorrere i percorsi usuali e di far evitare all’utilizzatore tratti dove la sicurezza per i pedoni è limitata; l’applicazione nelle grandi città sarà notevole.

Altro argomento ad ever riscosso un certo successo è stata la prevenzione; studi recenti hanno dimostrato che l’utilizzo di farmaci può essere di grande aiuto al medico oculista per la prevenzione di malattie come la degenerazione maculare legata all’età (AMD), questi si definiscono anti-VEGF ed agiscono bloccando l’azione vaso-proliferativa endoteliale che altrimenti porterebbe alla formazione di neovasi e la possibilità di progressione della AMD di tipo essudativo. Per maggiori informazioni in questo ambito è necessario il consulto con un medico oculista.